Test

TESTED – Schrader AirSistant il sensore di pressione smart e semplice da usare!

Oggi vi presentiamo il test che abbiamo condotto sul sensore di pressione di Schrader denominato AirSistant, qui il link al prodotto

INSTALLAZIONE E UNBOXING

L’imballaggio è molto minimal ed ordinato da come potete osservare dalle foto. Ci sono state fornite anche una coppia di valvole Presta oltre alle Schrader nel caso volessimo utilizzare i sensori su una coppia di ruote che utilizzano questo tipo di valvola.

L’installazione è molto semplice. Su valvole di tipo Schrader basta togliere l’anima ed avvitare la prolunga fornita nell’AirSistant. Una volta avvitata si potrà inserire il sensore e la rondella di serraggio finale. Molto utile la chiave  fornita per serrare la rondella per il blocco del sensore ed al tempo stesso smontare il core delle valvole tipo Presta.

Consiglia prima in installare il sensore di effettuare il pairing con l’app apposita in modo da non dover leggere il codice del sensore o scannerizzare il qrcode a sensore installato poichè risulterebbe scomodo.

Una volta riportata in pressione la gomma, che sia tramite camera o sistema tubeless il gioco è fatto! Analizziamo il suo funzionamento.

Nota: come potete vedere il corpo del sensore è abbastanza grande da permettere di appoggiarlo al primo raggio utile vicino alla valvola in modo da garantire un’anti-rotazione del sensore stesso una volta installato.

FUNZIONAMENTO

Una volta installato e portati gli pneumatici ad una pressione desiderata, basterà ruotare i cerchi è la trasmissione dati all’app sul vostro smartphone o garmin inizierà.

Una volta scaricata dallo store, navigare nell’app di AirSistant è semplicissimo e molto intuitvo. Di seguito alcune schermate principali che evidenziano l’utilizzo dell’app e la risposta dei sensori.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I sensori si attivano con un quarto di giro dello pneumatico che serve ad attivare il sensore stesso ed inviare le informazioni allo smartphone. In realtà provando basta anche meno e la trasmissione dei dati è veramente live.

L’app permette di tenere monitorati live più parametri quali pressione e temperatura delle ruote anteriori e posteriori. Sarà integrata con un sistema di navigazione e permette in base alle informazioni iniziali di: peso del rider, diametro ruota e larghezza pneumatico anteriore e posteriore di ottenere un setup suggerito iniziale di pressione da cui partire per chi volesse un orientamento.

CONCLUSIONI

Sensore pratico, smart, rapido nell’installazione ed utile per chi ama tenere sotto controllo i parametri della propria bici e avere la possibilità di ricevere preventivamente informazioni in tempo in caso di perdita di pressione o foratura. Anche la precisione e la sensibilità di lettura dello strumento sono di elevata qualità con variazioni apprezzabili al centesimo di bar!

Abbiamo apprezzato le informazioni e gli allarmi che l’app invia in caso di problemi. E’ un accessorio tecnologico, che può piacere o meno ma fornisce delle informazioni a nostro avviso, importanti soprattutto in termini di sicurezza e qualora il rider fosse in dubbio sulle condizioni in cui sta guidando o se sente delle sensazioni strane alla guida, sicuramente AirSistant fornisce una marcia in più per agire in anticipo ed in totale sicurezza o per affinare le prestazioni alla guida su un particolare percorso giocando con la risposta degli pneumatici e monitorando l’esatta pressione di esercizio in un determinato istante o trail!

Ringraziamo Vitamina CPR Agency per l’opportunità di test!

About the author

Edoardo

29 anni, Ingegnere meccanico. Grande appassionato di mountainbike fin dall’adolescenza nonchè di outdoor sports, mountaineering, trail building e meccanica applicata allo sport e competizioni. Adoro i single track veloci che alternato tratti flow e con salti naturali ed artificiali di media entità a tratti con radici, rock garden, gradoni in cui tecnica equilibrio e  conoscenza del mezzo vanno messi in primo piano.

Add Comment

Click here to post a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.