News Test

FIRST RIDE – Orbea Rallon M Team 2021: enduro pronto gara!

Durante la nostra visita all’ Italian Bike Test di Shimano un ricco stand Orbea ha subito colto la nostra attenzione, e non abbiamo perso tempo per provare la nuova Orbea Rallon 2021 in configurazione M Team!

MAIN FEATURES

Partiamo subito con snocciolare qualche dato di questa super bici da enduro. Nella configurazione M Team 2021 la bici ha un prezzo di 5999 €.

Angolo sella di 76° e angolo sterzo di 64.5°. Valori geometrici che sono del tutto in linea con le nuove tendenze degli ultimissimi anni ma vi anticipiamo subito che NON è una mini-dh difficile da far arrampicare.

L’abbiamo provata in configurazione “base” così come Orbea la offre anche se è possibile tramite “MyO” personalizzarla ulteriormente, di seguito i componenti del montaggio proposto:

IMPRESSIONI STATICHE

La prima impressione subito in sella è quella di una bici molto “baricentrica”.

Il Rider è posizionato ben al centro dell’interasse ruota e da subito si ha la giusta posizione per essere aggressivi quando basta sull’anteriore senza alleggerire il posteriore. Larghezza manubrio/lunghezza stem correttamente proporzionati alla taglia M in prova.

Dalle prime pedalate vi possiamo dire di aver avuto l’impressione di guidare questa Rallon da più di una settimana per equilibrio agilità e reattività nello stretto. Tutto alla giusta distanza e molto ergonomico. Sembra quasi una bici da unbox e vai a gareggiare!

IN DISCESA

Abbiamo subito sfruttato i percorsi messi a disposizione per capire in modalità gravity come si comportava la nuova Rallon. Forca e mono Fox come da tradizione della casa sono dei veri e propri gioielli race-ready che uniti al nuovo telaio in carbonio forniscono subito alla Rallon un limite alto, molto alto da raggiungere.

La nuova Fox 38 rispetto alle concorrenti ha quel carattere race che bisogna da subito essere aggressivi nella guida per poterla sfruttare e non farsi impensierire troppo dal carattere reattivo.

Sicuramente con più disponibilità di tempo in un long test si potrà agire più di fino sul setup per renderla smooth quanto basta. Il mono posteriore perfetto in ogni frangente, anche se pensavamo un sag troppo basso si è dimostrato performante abbinato al carro della Orbea e ci ha permesso subito di giocare con precarico e pompaggio della Rallon per innescare fasi aeree anche dove non pensavamo di poterlo fare.

Precisione da vera bici da gara: scegli la linea e difficilmente la cambierai, ma se vuoi giocare o ti trovi nei in cambi di direzioni rapidi, basta poco e la Rallon segue gli ordini impartiti dando grande confidenza e sicurezza.

IN SALITA

L’Orbea Rallon abbiamo detto essere una gran bici da enduro, molto race. Ma una bici da enduro race a nostra avviso deve essere performante anche in ambiti non del tutto nel suo dna. Non ci è mai piaciuta una enduro che sia quasi una mini-dh. Troppa vicinanza tra i due settori ci sembra un mix non del tutto digeribile. L’enduro è fatto di trasferimenti, risalite ed è un lato gravity ma più adventure. E’ quindi giusto che in questi frangenti, o quando non si ha la risalita meccanizzata a disposizione, che il rider deve avere la possibilità di conquistarsi la discesa o di arrivare al controllo orario senza sfinimenti e con la giusta efficienza.Abbiamo fatto una piccola simulazione con un trasferimento pedalato su strada bianca e mono chiuso.

La Rallon si comporta veramente bene con una efficienza in pedalata superiore alle nostre aspettative e con le giuste, e moderne, geometrie del telaio si fa tutto senza troppa fatica e con la giusta performance.

Per essere uno short test la Rallon ci ha subito raccontato molto della sua indole dei suoi punti forti e dei suoi pochi punti deboli, una taglia M a metà strada tra S/M e in alcuni frangenti di sterzata stretta poteva dare qualche fastidio, ed un telescopico Fox Transfert che faceva le bizze ( ma non imputabile all’Orbea stessa).

Sicuramente è una bici ben bilanciata, con componentistica di prim’ordine se non del tutto race ready e con geometrie efficaci e moderne ben studiate per non penalizzare un comportamento rispetto ad un altro. Rapida precisa e dal limite alto in discesa ed efficace quanto basta in salita.

Un long test ci aprirà la strada a nuovi setup nuove sfaccettature e magari potremo scoprire qual’è il vero limite di questa Orbea Rallon M Team.

Restate con noi per scoprirlo!

Per ulteriori informazioni visitate il sito Orbea.

About the author

Edoardo

Edoardo

29 anni, Ingegnere meccanico. Grande appassionato di mountainbike fin dall’adolescenza nonchè di outdoor sports, mountaineering, trail building e meccanica applicata allo sport e competizioni. Adoro i single track veloci che alternato tratti flow e con salti naturali ed artificiali di media entità a tratti con radici, rock garden, gradoni in cui tecnica equilibrio e  conoscenza del mezzo vanno messi in primo piano.