News

Revonte One: cambio automatico nel mondo delle bike

Revonte è un marchio finlandese che ultimamente ha concentrato i propri sforzi nello sviluppare un cambio automatico per bicicletta. In linea di principio abbiamo un software che gestisce e regola di conseguenza la cadenza, eventualmente gestibile anche in maniera semi automatica come vedremo più avanti.

 

I primi risultati dei test sul campo compiuti dalla casa finlandese.

Dai primi test condotti dalla stessa Revonte, la casa suggerisce la modalità totalmente automatica per la maggior parte dei casi. Sui trail in situazioni di riding più complesso potrebbe comunque essere utile passare alla modalità definita dalla stessa Revonte come “semi-automatica”. In questa modalità la trasmissione simula una tradizionale cassetta pignoni con un numero virtuale di marce e di differenti numeri di denti. Si può cambiare marcia in maniera istantanea con il controller sul manubrio.

Tramite l’app è possibile settare il numero di marce o il rapporto di trasmissione desiderato variando il range a disposizione.

Principi di funzionamento

Revonte dichiara che per realizzare il cambio ha utilizzato una meccanica robusta basata su un principio di funzionamento semplice: un planetario e due motori elettrici. Lo stesso principio viene applicato nel mondo dell’automotive con il modello Toyota Prius ibrido.

Nel dettaglio un motore elettrico è dedicato alla regolazione del rapporto di trasmissione, il secondo provvede all’assistenza alla  guida del rider. Insieme i due motori contribuiscono a conferire la coppia totale del sistema. Entrambi i motori sono gestiti da software permettendo infinite possibilità di personalizzazione del sistema.

 

Ulteriori info sul sito ufficiale REVONTE

About the author

Edoardo

Edoardo

29 anni, Ingegnere meccanico. Grande appassionato di mountainbike fin dall’adolescenza nonchè di outdoor sports, mountaineering, trail building e meccanica applicata allo sport e competizioni. Adoro i single track veloci che alternato tratti flow e con salti naturali ed artificiali di media entità a tratti con radici, rock garden, gradoni in cui tecnica equilibrio e  conoscenza del mezzo vanno messi in primo piano.